XLVIII

La capitazione

Raccontò ‘Amr:
Stavo seduto insieme con Gabir figlio di Zayd e ‘Amr figlio di Àws, quando venne a parlare con loro Bagalah. Eravamo nei pressi della strada per Zamzam ed era l’anno 70, l’anno in cui Mus’ab figlio di al-Zubayr fece il pellegrinaggio con la gente di Bassora. Disse Bagalah:
Ero segretario di Gaz’ figlio di Mu’awiyah, zio di al-Ahnaf. Un anno prima della morte di Umar figlio di alKhattab ci arrivò un suo ordine scritto di separare tutti i coniugi magi fra i quali vi fossero gradi di parentela costituenti impedimento al matrimonio.
Umar non aveva riscosso la capitazione dai Magi finché Abd al-Raḥmān figlio di Awf non gli aveva assicurato che l’Inviato di Dio – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute – l’aveva riscossa dai Magi di Hagar.

image

Abu Humayd al-Sa’idi raccontò:
Compimmo col Profeta – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute – la razzia di Tàbùk. Il Re di Aylah inviò una mula bianca in dono al Profeta – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute -; questi allora lo rivestì d’un mantello e gl’inviò una lettera nel suo territorio.

image

Abd Allah figlio di Amr – sia soddisfatto Iddio di ambedue – riferì che il Profeta – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute – aveva detto:
Chi uccide un « vincolato » non aspirerà il profumo del giardino supremo. E dire che il suo profumo si avverte alla distanza di quarant’anni di cammino!

image

Umm Hani’ figlia di Abu Talib raccontò:
Andai dall’Inviato di Dio – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute – l’anno della Conquista, e lo trovai che stava lavandosi dietro una cortina tenuta da sua figlia Fitimah. Gli porsi il saluto della pace eterna su di lui, ed egli domandò
Chi è costei?
Sono io risposi, Umm Hani’, la figlia di Abu Talib.
Benvenuta, Umm Hani’!
Quando terminò la lavanda, si alzò, e compì la preghiera di otto prostrazioni avvolto in una sola tunica.
O Inviato di Dio dissi allora, Alì, il figlio di mia madre, ha dichiarato che ucciderà un uomo che io ho preso sotto la mia protezione. Si tratta di Tizio figlio di Hubayrah. L’Inviato di Dio – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute – rispose:
Colui che tu hai preso sotto la tua protezione, o Umm Hani’, lo prendiamo noi sotto la nostra. Questo avvenne di mattina – aggiunse Umm Hani’.

image

Abu Sufyan figlio di Harb raccontò che Eraclio l’aveva mandato a cercare mentr’egli si trovava in una carovana di Coreisciti che si recavano a commerciare in Siria. Ciò era avvenuto durante la tregua concessa dall’Inviato di Dio – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute – ad Abu Sufyàn e a tutti i pagani coreisciti.

image

Anas riferì che il Profeta – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute – aveva detto:
Ogni traditore avrà, nel giorno della resurrezione, uno stendardo… (a questo punto le tradizioni divergono: chi aggiunge:
…innalzato su di lui,..
e chi invece
…ben visibile…)
. .per mezzo del quale. sarà riconosciuto.

image

Il figlio di Abbas – sia soddisfatto Iddio di ambedue – raccontò:
Il giorno della conquista della Mecca l’Inviato di Dio – Iddio lo benedica e gli dia eterna salute – disse:
Da questo momento non v’è più ègira, bensì il gihad e la retta intenzione. Quando vi si chiederà d’accorrere a combattere, accottete.

image

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.