Sottomettetevi (a Dio), troverete la pace

Mawlana-Shaykh-Mehmet-Adil-ar-Rabbani
Mawlana-Shaykh-Mehmet-Adil-ar-Rabbani

Mawlana-Shaykh-Mehmet-Adil-ar-Rabbani

As-Salāmu ‘alaykum wa raḥmatu Llāh.

A‘ūdhu biLlāhi mina sh-Shayṭāni r-rajīm.

BismiLlahi r-Rahmani r-Rahim

Waṣ-ṣalātu wa s-salāmu ‘alā Rasūlinā Muḥammadin Sayyidi l-Awwalīna wa l-Ākhirīn.

Madad yā Rasūla Llāh, madad yā Sādāti Aṣḥābi Rasūli Llāh, madad yā Mashāyikhinā, dastūr yā Shaykh ‘Abdu Llāh al-Fā’iz ad-Dāghistānī, Shaykh Muḥammad Nāẓim al-Ḥaqqānī. Madad.

Ṭarīqatunā ṣ-ṣuḥbah wa l-khayru fi l-jam’iyyah.

 

Alamdu li-Llāhi ‘alā kulli āl.  Yā Muhawwila l-awāl awwil ālanā ilā asani āl”. (dua). 

Sia lode a Dio in ogni stato [condizione]. O Signore che cambi gli stati dell’uomo dall’uno all’altro, possa Tu farci avere i migliori stati.

Grazie ad Allah per ogni condizione. Grazie ad Allah un milione di volte per tutte le benedizioni, baraka, per la salute e ogni altra cosa. [La gratitudine] È un grande dovere da mettere in pratica verso Allah; tuttavia la gente non compie i suoi doveri verso Allah.  Maledicono le benedizioni (ni’mah) di Allah.

Al bene che viene fatto [loro], reagiscono col male invece di essere grati. E per questo motivo, le cose che accadono loro sono maledizioni, mentre per un mu’min tutto quello che succede è bene. C’è del bene in tutto quello che succede. Il male non viene da Allah; sono le persone che lo fanno arrivare.

A’ūdhu biLlāhi mina sh-shayāni r-rajīm. Bismi Llāhi r-Ramāni r-Raīm:

“Yurīdu ’Llahu bikumu l-yusra walā yurīdu bikumu l-‘usr”

“Allah vi vuole facilitare e non procurarvi disagio” (Corano, 2:185).

Allah ‘azza wa jalla vuole il bene per voi, non le difficoltà o avversità. Questa è la parola di Allah nel Santo Corano. È quello che Allah ha promesso alla gente, eppure la gente chiede il male con le sue proprie mani. Chiedono il male, ma poi non riescono a sopportarlo.

A’ūdhu biLlāhi mina sh-shayṭāni r-rajīm. Bismi Llāhi r-Raḥmāni r-Raḥīm:

birū awlā tabirū asw’un ‘alayhim, innama  tujzawna mā kuntum ta’malūn

Che lo sopportiate oppure no, sarà per voi la stessa cosa. Sarete compensati solo di quello che avrete fatto (Corano, 52:16).

Che mostriate pazienza o no, nulla cambierà. Questa è la situazione ora. Il mondo è indifeso, e la gente sta diventando pazza per fare qualcosa, per andare qua e là e fare questo o quello. Corrono in giro, ma invano [e poi] ritornano. C’è della saggezza in questo tempo. È un tempo di saggezza, e la gente dovrebbe sottomettersi ad Allah ‘azza wa jalla.  Saranno nell’agio.

Aslim, taslam” (Hadith). Il Santo Profeta (SAW) disse nelle lettere che inviò ai re:  “Aslim, taslam.”  Sottomettetevi, troverete la pace.

È ciò che dobbiamo fare ora in questa situazione. A quelli che non sono musulmani, che non hanno fede, sottomettetevi ad Allah, accettateLo e trovate la pace; altrimenti, che sia paziente o no, per colui che non ha fede tutto il resto è in vano. Tutto quello che sopporta non ha utilità.

Per un musulmano ogni granello è per il suo bene. Che Allah rafforzi la nostra fede e la aumenti. Questa questione di fede è più importante. Il [vero] vaccino è un vaccino di fede e forza di fede,  in sha’’Allah.

Con tali mezzi, la stazione di coloro che hanno fede sarà elevata, e riceveranno ricompense. Che Allah benedica e accetti.

 

Wa min Allāhi t-tawfīq,
al-Fātiḥah

Ṣoḥbah di Shaykh Muḥammad Mehmet ‘Adil
20 aprile 2020 / 27 Sha‘bān 1441
Akbaba Dergah, Fajr

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.